27 agosto 2008

Perchè?

Una delle stampanti di rete che gestisco è piuttosto vecchia. Funziona bene e il suo peggior difetto sta nel fatto che non da nessun preavviso dell'imminente esaurirsi del toner. Ad un certo punto, sul display compare la scritta "cambiare cartuccia toner" e non è più possibile utilizzarla. Il Toner ci viene fornito da una ditta terza che va avvertita via FAX e che provvede entro 24-48 ore a consegnarci la preziosa polverina... nera.
Quando il malefico messaggio "cambiare cartuccia toner" appare, non mi resta che spegnere la stampante, avvisare gli utenti ed inviare il FAX. Dopodichè, tutti gli utenti iniziano a mendicare bussando alla mia porta con argomentazioni irritanti a cui rispondo/risponderei volentieri come segue:
"Ma non è rimasto un po 'di toner?" - potremmo usare la polvere del caffè della macchinetta automatica, che ne dici ?
"E' finito il toner, per questo la stampante è spenta?" - no, oggi mi andava di fare gli scherzi
"Hai richiesto il toner?" - no, aspetto che ricresca nella cartuccia come i microbi
"Quando arriva il toner?" - non credo che arriverà più abbiamo deciso di rottamare la stampante..
"Ma almeno come fotocopiatore funziona?" - tu prova..
E poi vanno a ripetere le stesse cose alla segretaria.
Quindi, qualche settimana fa, la segretaria ha avuto un'idea brillante: attaccare, col nastro adesivo sul coprioriginali della Stampante, il FAX di richiesta del Toner. Le lagnanze di cui sopra, pertanto, si sono magicamente estinte: il FAX funge da cartello informativo. Ma, si sa, l'uomo è un animale capace di adattarsi a tutto, soprattutto l'uomo rompipalle.
Oggi, il toner è finito. Ho stampato sull'altra stampante di rete il FAX di richiesta, ho avvisato la gente che la stampante era spenta, ho inviato il FAX e l'ho appiccicato sulla stampante. Nota: è impossibile non notarlo. Meno di 3 ore dopo, ossia 10 minuti fa, un utente ( laurea in ingegneria ) passa sotto ai miei occhi davanti alla stampante, solleva il coprioriginali ignorando il FAX appicciato, nota che la stampante è spenta, si volta verso di me e dice: "Perchè?"
E io dico a voi: "Perchè?"