15 settembre 2008

Jazzo dell'Ofra: Uscita coi Passanti


E poi dicono che la Comunità Capi non serve a nulla!
Scusate se la prendo da lontano, ma è per chiarezza!
A Maggio, durante un'uscita di Comunità Capi dedicata ad approfondire la tematica della criticità delle età dei passaggi di branca, si era deciso di presentare in anticipo il Maestro dei Novizi ai ragazzi che passano dal Reparto al Clan. Quindi, ben prima dell'inizio ufficiale delle attività, abbiamo organizzato un'uscita dedicata ai ragazzi che dal Reparto passeranno in Noviziato tra meno di un mese. E' stato un bel test di collaborazione tra staff. La giornata non è stata clemente.... effettivamente, la lunga Estate del 2008 ha deciso di finire esattamente poche ore prima dell'uscita. La messa mattutina è stata salutare, con un Sacerdote estremamente deciso nella sua omelia, cruda e diretta. La pioggia ci ha costretto a riflettere se fosse il caso di svolgere l'uscita secondo programma o fermarci in una grotta a ridosso dell'abitato (e, pertanto, sporca e puzzolente ). Abbiamo deciso di seguire il programma difesi dagli impermeabili.

Così, ognuno per la sua strada, ci siamo trovati a metà mattinata allo Jazzo dell'Ofra, dove ho accolto Futuri Novizi e Capi con un the al miele. L'attività della mattinata era complessa, io mi sono limitato a raccontare cosa sia il Clan con lo scopo preciso di rassicurare i ragazzi sul loro futuro prossimo. La discussione si è arricchita con l'intervento dei capi del reparto che hanno raccontato la loro esperienza passata. Purtroppo, il mometo del passaggio dal reparto al clan è terribilmente delicato. I ragazzi hanno paura della Branca R/S e spesso ne ignorano la proposta. Capita che non si presentino neppure alla cerimonia di passaggio. Ed è un peccato. Ecco perchè ci siamo dati tanta pena per informarli e rendere limpida la loro decisione. Dopotutto, l'anno di Noviziato è un periodo di tempo in cui ai ragazzi deve essere concesso di cambiare idea e maturare per arrivare, poi, preparati e responsabili alla firma della Carta di Clan.

Sono personalmente soddisfatto dei risultati dell'uscita. E non parlo semplicemente del risultato numerico delle adesioni ricevute per il noviziato. Spero sia un buon viatico per i mesi a venire, in cui ragazzi ed adulti vivranno lo scoutismo con amore, serenità e rispetto, senza timore dei giorni di pioggia...