3 marzo 2010

Un piccolo esempio di città differente

Il curvone di Viale Italia è chiuso da mesi e nessuno sa esattamente come stanno le cose.
Quanti di noi sanno con precisione cosa è successo al curvone di Viale Italia?
Chi può dire quando e come la strada verrà riaperta?
Nel frattempo, gli abitanti della zona sono abbandonati a se stessi e a nulla valgono le loro proteste.
Questo stato di cose sembra perfetto per un piccolo esempio di quello che ci proponiamo di realizzare.
Ovviamente, se avessimo la bacchetta magica, sarebbe facilissimo risolvere il problema. Purtroppo, il dissesto idrogeologico del nostro territorio non è una favola e, anche nella nostra Città, iniziamo a pagarne lo scotto. A partire da Viale Italia, finendo con via Lucana alta.
Cosa proponiamo in merito di diverso? Informazione.
In una Città diversa, un problema di così grave impatto sulla qualità della vita dei cittadini dovrebbe essere costantemente monitorato e le varie fasi della soluzione comunicate ai cittadini. Mentre, nella realtà, noi tutti viviamo nell'ignoranza a riguardo, possiamo sognare una Città in cui, verificatosi il danno, sul sito internet del Comune, tanto per fare un esempio, sono comunicate immediatamente le date dei sopralluoghi dei tecnici. E le date previste per la consegna delle relative perizie. E, una volta nota la situazione, questa deve essere comunicata ai cittadini immediatamente, aggiungendo le stime ragionevoli riguardo tempi e costi per la riparazione dei danni. Se non altro, se le cose fossero andate così, gli abitanti di Viale Italia e Matera tutta ora saprebbero quanto potrebbe costare alla collettività riparare il curvone, in quanto tempo ed a quali condizioni di sicurezza per il futuro.
Non pretendiamo che un dissesto così grave possa essere risolto con qualche nichelino e due colpi di vanga, ma, in mancanza di risorse economiche e della possibilità di impiegarle, prevalga almeno il sacrosanto diritto dei materano di sapere cosa gli frana sotto i piedi e quando qualcuno risolverà il problema.
O anche questo è un programma faraonico?