29 agosto 2011

La Guerra Bianca, di Mark Thompson


Una classe dirigente che oscilla tra l'inettitudine e la criminalità.
Un popolo rassegnato ai sacrifici più estremi ma incapace di por fine al dominio a cui è sottomesso.
Il disprezzo delle altre nazioni europee per l'incapacità e l'inaffidabilità dimostrate.
No, non è la descrizione dell'Italia del tempo presente, ma di quella che portò ad una disastrosa guerra l'Italia di cent'anni fa.
Bellissimo saggio che deve molto alle Opere di Mario Silvestri di cui consiglio la lettura.
Le terribili sofferenze dei soldati mandati al macello da generali incompetenti e codardi ricordano senz'altro le circostanze del tempo presente e questa lettura non può che amaramente confermarmi che l'Italia di Caporetto è la regola, quella di Vittorio Veneto l'Eccezione.