6 settembre 2011

Linux Day 2011? Sì, Grazie

Già:
dopo qualche iniziale titubanza il Linux Day 2011 si farà anche a Matera, per la quinta volta.
Sul sito: http://materalinux.mixxt.com/ e sull'immancabile gruppo Facebook potete leggere il verbale della prima riunione. E ricordo sempre di dare uno sguardo al forum di Baslug:

In questa sede credo sia il caso di riportare uno stralcio del messaggio che ho inviato al nostro piccolo consesso, giusto per darvi un'idea del mio stato d'animo:


Carissimi,
il 22 Ottobre 2011 si terrà il Linux Day credo per la decima volta in Italia.
Sarebbe la quinta a Matera.
Uso il condizionale perchè la decisione di partecipare e programmare l'evento non è scontata.
Il Linux Day è stata un'occasione di crescita personale e professionale a cui non rinuncierei a cuor leggero.
Ma non è neppure un evento a cui intendo partecipare per abitudine.
Guardiamo in faccia alla realtà.
Non ci è riuscito, in 4 edizioni, di costruire una comunità vitale.
Non ci è riuscito di coinvolgere imprese, scuole e pubblica amministrazione.
Ci siamo divertiti molto.
Abbiamo fatto conoscere il mondo di GNU Linux ad un po' più di un pugno di persone che se ne sono innamorate e a cui abbiamo cambiato in meglio la vita (almeno quella informatica ).
Aggiungete pure voi il resto.
Programmare il linux day è un compito impegnativo in cui c'è posto per tutti:
un pugno di muli ma anche per tante api operaie.
E' un lavoro di Comunità: la cosa che mi piace di più.
Vedete, in questi giorni mi è stato nuovamente risposto con non troppo entusiasmo ad una mia nuova sollecitazione ad iniziare finalmente la programmata migrazione al Software Libre nel Comune di Matera.
Idem per le scuole.
La situazione del nostro Paese è quella che è.
Vien voglia di dedicare quel tempo ad altro.
Ma, forse, è in questi momenti di crisi, di bilico, che si deve senza alcuna enfasi rassegnarsi ad uno sforzo ulteriore.



Abbiamo gettato, quindi, il cuore oltre l'ostacolo.
Ma senza nasconderci le criticità insite nel progetto.
E nell'ambiente circostante.
Più che un atto di Fede non posso definirlo.
Alla prossima!