28 settembre 2011

Maroni, il leghista (di) Romano

Come potrà, d'ora in poi, il Ministro dell'Interno ( leghista ) Maroni relazionarsi con le forze dell'ordine che costituzionalmente dirige dopo aver contribuito a coprire il suo collega dell'Agricoltura accusato di Associazione Mafiosa in base ad indagini condotte dalle forze dell'ordine che  il Ministro dell'Interno ( leghista ) Maroni, costituzionalmente, dirige, è più di uno scioglilingua.
La parola "leghista", sinonimo di contraddizione ontologica, logica e morale, non basta a spiegarlo.
Dinnanzi ai nostri stessi occhi, guardie e ladri si spartiscono le nostre spoglie.
L'Odio è spreco per costoro, spreco di forza, spreco di Vita.
Andiamo, la tenebra è impaziente.



Noi saremo occhi di dolore 
con due lacrime divise 
Aridi e induriti come spine 
percorrendo strade di cartone 

Vittime di una follia precisa 
di una macchina corrosa 
preda di qualsiasi cacciatore 
con un passaporto senza nome 

Lacrime amare e poca vita 
restano nella stanza vuota 
Lacrime amare e poca vita 
restano nella stanza vuota 

Apriremo scuole di perdono 
per succhiarci via il veleno 
raccontando storie ripugnanti 
così sentiranno tutti quanti 

Porto l'iniziale del tuo nome 
e ti bacio sulla bocca 
fa che non ti riescano a trovare 
fa che la mia notte sia dormire 

Lacrime amare e poca vita 
restano nella stanza vuota 
Lacrime amare e poca vita 
restano nella stanza vuota 

Quando avranno smesso di gridare 
ci potremo rivedere 
inservibili le nostre ali 
seguiremo lenti i girasoli