16 maggio 2012

Per un mondo migliore: la teoria dei replay

Ho ritrovato questo vecchio file, mentre archiviavo in tar.gz il mio passato. E credo valga la pena di pubblicarlo, integro, nonostante i riferimenti a situazioni apparentemente obsolete, proprio perchè l’apparenza inganna. Magari nei commenti inserirò qualche nota esplicativa, sia per quanto riguarda lo scritto in se che per le motivazioni che mi spingono alla ripubblicazione del testo, ma ci tengo che la prima lettura sia fatta al netto delle precisazioni. Parliamo del giugno di molti anni fa, del 2007. Campagna Elettorale.

Voterò di nuovo il centro sinistra perché, nonostante 2 amministrazioni notevolmente negative, l'alternativa è anche peggiore. Di fronte a Dell'Acqua è schierata la stessa allegra brigata che dai tempi di Adamo ed Eva ha messo a ferro e fuoco Matera fino al 1994. Forse il mio guaio è di ricordare davvero la plumbea Matera della mia adolescenza: grazie non intendo ripetere l'esperienza. Ogni tanto noto sul Meetup che sono in pochi, forse per semplici ragioni anagrafiche, a ricordare la situazione della Basilicata fino alla metà degli anni '90. Morale: una giunta AN - DC nel migliore dei casi riprenderà da dove ha smesso.  

Non credo che una sana sconfitta elettorale rigenererebbe il centro sinistra: non si è mai visto che una macchina scassata si aggiusti da se. Occorre lavorarci su da parte di forza sane. Della cui esistenza, francamente, non sono affatto convinto. Quindi, a parità di sfascio, preferisco quello attuale a quello che si prospetta con AN - DC al potere. Del resto, 5 anni di Berlusca hanno sprofondato questo paese a livelli preindustriali, siamo tutti contenti ora, no? Ammazza, avete visto come si è rigenerato il centrosinistra nazionale dopo 5 anni di Potere Berlusconiano!!! Oppure pensiamo che noi Materani siamo più furbi degli altri e ci riuscirà quello che al resto d'Italia è fallito? Votiamo Buccico e tra 5 anni avremo un candidato sindaco di sinistra più fico di Veltroni con un listone corazzato di gggiovani e integerrimi consiglieri comunali... Bel piano... Morale: la costruzione di una sinistra seria a Matera non passa attraverso la restituzione dell'amministrazione agli amichetti che l'hanno tenuta dal 1943 al 1994. 

Hai visto mai che abbiamo un po' di culo? Potrebbe anche darsi che 'sto tizio del centro sinistra ( giovincello, dopotutto ) almeno non faccia grandi danni. Del resto, dal mio punto di vista, è un evento che ha almeno le stesse possibilità di accadere di un'amministrazione AN - DC che si comporti esattamente come le due precedenti: evento improbabile, infatti, credo che AN - DC farebbe assai peggio pure del predecessore di Porcari. 

La tendenza della 'sinistra' a dividersi su tutto, a frammentarsi, a rifondarsi, ricostituirsi, al tanto peggio tanto meglio, ci ha portato esattamente a questa situazione. Penso che sarebbe almeno un esperimento utile, una volta tanto, stringere i denti e resistere, resistere, resistere anche alla nausea e magari andare coi cartelli in mano in piazza contro Dell'Acqua sindaco piuttosto che tornare a scrivere qui contro le future, possibili, 'incresciose' decisioni dell'amministrazione AN - DC. Morale: forse non andrò a votare Dell'Acqua, andrò a votare per scansare Buccico. 
Una volta, tanti anni fa, ci furono di nuovo le elezioni comunali. Un mio amico mi portò il santino del Papà. Era del Movimento Sociale Italiano. Io me lo portai a casa, ma non per i motivi che il mio amico sperava. Infatti, avevo in mente di utilizzare il santino per fare un fotomontaggio, ehm, satirico. Diciamo che il pezzo forte sarebbe stato un signore che faceva pipì sulla fiamma. Non se ne fece nulla. Ma il santino restò abbandonato in camera mia. Mia nonna lo trovò. Io ero ancora minorenne, ma mia nonna mi accolse a male parole, convinta che avessi tendenze fasciste. Ce ne volle per spiegarle la situazione e per rassicurarla. Lei mi raccontò di suo padre e di suo nonno, inseguiti per i campi dai fascisti. E mi fece promettere che mai avrei votato i loro discendenti. Penso che sia sufficiente.