11 novembre 2012

Kobo Glo, un e-reader coi baffi


Ci sono cascato Il mio Sony Reader funziona ancora piuttosto bene, durata della batteria a parte. Complice la classica megaofferta da centro commerciale annesso a libreria mondadori ho ceduto. Il Koblo Glo è largo 11,4cm x 15,5 ed è spesso meno di un centimetro. Le dimensioni effettive dello schermo sono di 9 x 12 cm, i dettagli tecnici li lascio alle riviste specializzate, però ci tengo a raccontarvi che lo schermo e-link è di ultimissima generazione ed è di una nitidezza mai vista prima. Inoltre, è illuminato... Parentesi: i tablet, i monitor dei pc e dei portatili sono retroilluminati per definizione. Stancano la vista. Gli schermi e-link degli e-book readers non sono lcd, quindi, ad esempio, io lavoro al computer con gli occhiali, sennò non vedo niente, ma leggo libri ed e-book senza. Al buio, però, gli e-book sono illeggibili, esattamente come i libri di carta. Quindi, di sera, serve una lucetta per leggere gli e-book reader. Beh, il Kobo Glo ha un sistema di illuminazione integrato dello schermo. Comodissimo, quando si legge a letto! Inoltre, lo schermo è un tuch controllato mediante infrarossi, quindi può essere anche usato coi guanti: farò la prova quest’inverno... Il lettore ha solo due pulsanti fisici: quello di accensione - standby e quello per attivare l’illuminazione. Ora, veniamo ai formati. Il Glo legge praticamente tutto, incluso il blindato e proprietarissimo .mobi di amazon. Qui, però, scatta l’applauso: il Glo legge anche i CBZ ed i CBR, i formati su cui sono distribuiti sul web i fumetti... Cioè. Vi rendete conto, vero? Il Kobo permette di leggere abbastanza comodamente fumetti, anche grazie allo slot MicroSD che consente di immagazzinare altri 32 GB di dati oltre al GB e rotti consentito dalla memoria interna. Che va benissimo per gli ebook, un po’ meno per i fumetti, di gran lunga più esigenti in fatto di spazio. Quindi, lo slot microsd, cade a fagiolo. Alla prima accensione il mio Kobo ha chiesto di connettersi al wifi domestico e ha scaricato l’aggiornamento del firmware. L’interfaccia tattile non è intuitivissima, si deve fare un po’ di fatica per ottenere l’elenco dei propri e-book, il tutto è studiato più per accedere al portale http://www.kobobooks.it/ che a gestire i files locali. Ma la lettura è piacevole con questo schermo così nitido e rapido nel cambio di pagina. Per cambiare pagina basta un ‘tap’ sul lato destro dello schermo (ma la cosa è personalizzabile) ed è facile cercare una parola sul dizionario, basta premerci un polpastrello sopra. Non ho esplorato molto il portale, esiste una applicazione desktop ed una per dispositivi mobili, è possibile acquistare gli ebooks e sincronizzarli via wifi e via pc con l’ebook reader. Il Glo è basato su un ecosistema aperto, quindi ha il vantaggio di un portalone per acquistare gli ebook (by Mondadori) assieme a quello di non avere alcun vincolo di formato come capita al cugino Amazon (praticamente identico nell’hardware). Inoltre, ecosistema aperto implica l'esistenza di una comunità di sviluppatori pronti lì con firmware alternativi e migliorati... Piccola chicca: nel menu extra è presente un browser per navigare sul web a 16 toni di grigio ed anche alcuni giochi tra cui gli scacchi. Insomma, se non avete un ebook reader il Glo è davver un’ottima scelta, se ne avete uno di vecchia generazione e vi piace l’idea di uno schermo illuminato, il Glo è l’ereader che fa per voi. Se lo comprate a breve dovrebbe essere ancora valida l’offerta Mondadori di 3 ebooks (scelti tra 9 best sellers) inclusi con il lettore. Nota negativa? Il logo Mondadori come screensaver: non è un bel vedere...