17 gennaio 2013

No Facebook, no election stress ...

Facebook?
Niente Facebook.
Per un po'.
Da qualche giorno ho disattivato il mio account sul social network per eccellenza.
Quando lo riattiverò?
Forse domani, forse Domenica, forse dopo le Elezioni, chi lo sa?
Già, le Elezioni.
Questa campagna elettorale sarà dura come quelle di Russia.
Le campagne di Russia sono sempre durissime, così come lo sono le campagne elettorali dei militanti del PCI - > PDS - > DS - > PD.
Forse è meglio prendersela con filosofia ed evitare di combattere proprio in questa battaglia destinata ad una patta perniciosa.
Sapete com'è, tornare la sera a casa per leggere su Facebook tutte le sparate elettorali di questo mondo non concilia certo la digestione.
Insomma, per me Facebook, in questo momento, non è più un modo di restare in contatto con gli amici, quanto un modo per farsi ancor più deprimere dalla violenta pochezza del nuovo che avanza e dei partiti persona.
Grazie, ho già dato.
Facebook, al quarto giorno di 'astinenza', non mi manca affatto.
Non ho mirabolanti affermazioni di 'riacquistata serenità' o 'tempo ritrovato' da fare.
Semplicemente, senza Facebook si campa uguale.
E anche meglio, se in campagna elettorale.