21 ottobre 2013

Geremia a Ostuni: compra un campo.

Questa domenica sono tornato ad Ostuni, ospite della sede locale della Fraternità Monastica di Bose. Non ci tornavo da un po' e per varie circostanze ho preferito essere lì e ho disertato l'uscita dei passaggi.
Nel corso di questi due anni la conoscenza della Comunità si è approfondita a livello familiare e a Ostuni mi sono sentito subito a casa.




Il tema del giorno è stato l'Opera del Profeta Geremia.

Un testo lungo e complesso che Sabino Chialà ha esposto con maestria e passione in un paio di ore di conferenza seguita da un appassionato dibattito.


Geremia è il Profeta della Fatica della Fede. Profeta non è colui che prevede il futuro. Profeta è colui che legge la realtà di oggi spiegandone le cause e raccontandoci il vero senso delle cose.


La sua opera può (anche) essere ricondotta in tre fili conduttori:


  • Il Grido di Geremia contro il Popolo di Israele e le sue malefatte.
  • L'arrovellarsi intimo del Profeta sui propri stessi convincimenti.
  • L'annuncio della Speranza.


Per Geremia il male non si autogenera: è figlio di un altro male. Che, a sua volta, genera altro male e incrosta la Società portandola alla rovina.
Geremia condanna i capi di Israele che hanno tradito sottraendosi alle proprie responsabilità, dicendo che 'va tutto bene (pace, pace, shalom, shalom, dove pace non c'è) e condanna tutti i ceti sociali perchè ognuno si è sottratto alle proprie responsabilità partendo dalla falsità dei rapporti interpersonali.
E' la Fede che rende Geremia capace di vedere il male e di denunziarlo.
E chi denunzia il male rischia la vita.


Molto più interessante è la lotta di Geremia per diventare credente, il Geremia che si sente parte del popolo peccatore e che interroga Dio sul senso delle cose.
E Dio gli risponde.
Mentre Geremia è in prigione, mentre Gerusalemme è assediata dal nemico, mentre Israele è sul punto di essere distrutta, Dio gli dice:
"Compra un campo".
Compra un campo. Quando tutto crolla, compra un campo. Quando la vita perde significato, compra un campo. Quando la violenza e l'iniquità ti soffocano, compra un campo.
Perchè se hai Fede avrai Speranza. E se avrai Fede e Speranza allora compra un campo, perchè la Vita continua e c'è un futuro anche contro ogni evidenza ed avversità.
Compra un campo.