2 ottobre 2015

Comandante Nasrin

Le bombe russe sulla Siria, la Morte della Sinistra Italiana, il flop di Civati, il reportage di Zerocalcare dalla striscia di Siria liberata dai Curdi.
Tanta roba...
Ma per me la notizia del giorno è Zerocalcare di cui è in uscita l'ultima sua raccolta di strip pubblicate sul blog più inediti.
Sì, lo comprerò, ma qui vorrei parlare del suo reportage pubblicato su Interazionale del 2 Ottobre.
Sono poche, densissime, pagine efficaci nel descrivere non solo lo spaccato di un pomeriggio passato tra le forze curde che combattono ISIS, quanto l'assenza delle voci (e delle armi, degli uomini e delle coscienze) di una Europa schizofrenica e vigliacca.
Non sono abbastanza bravo da descrivere, a parole, il mio stato d'animo di fronte a questi anni di guerra e povertà morale.
Zerocalcare ci riesce coi disegni.
I Curdi combattono per i Materani ed i Bolognesi, per Borghezio e per Gino Strada.
La Turchia e il suo doppio gioco, i silenzi dei pacifisti, ma, soprattutto, il Popolo Curdo e la sua resistenza nobile, democratica, moderna: ecco Comandante Nasrin.
Non suggerisco semplicemente di comprarlo, ma anche di pensare a questa sera di pioggia, al caldo, tranquilli nelle nostre occupazioni al netto delle farneticazioni dei leghisti e dello squallore dei nostri politici. E al prezzo che altri pagano per mantenerci nell'ignavia.