31 ottobre 2015

La Velostazione Dynamo di Bologna: la tana delle tigri

Finalmente, un mese dopo l'inaugurazione, riesco ad usufruire della rivoluzionaria e bellissima velostazione di Bologna.
Sul loro sito potete trovare le informazioni logistiche dettagliate.
Segnalo il bar, la cicloofficina, la possibilità di punzonare la bici e poi, francamente, per un ciclista che deve sempre chiedere permesso, è territorio amico.
Io vi posso raccontare brevemente le mie impressioni.
La velostazione è vicinissima alle stazioni ferroviarie ed al termina degli autobus, a due passi dalla zona pedonale (nei week end) di Bologna.
Come funziona?
Facile, entri con la bici, sorridi, dai il tuo numero di cellulare alla reception e ti arriva subito un sms contenente il tuo codice che funge da chiave per il ritiro della bici.
E nel frattempo ti senti in un Paese normale.
Ah, ovviamente, per 6 ore, il costo è di 1 euro.
Quindi, a conti fatti (il prezzo del biglietto autobus costa tra 1,2 ed 1,5 €), andare in bici in centro a Bologna, costa meno in bici (con parcheggio custodito) che in autobus.
Basta con le lunghe attese ed il viaggiare pressati come sardine.
Dato che, dalla periferia estrema della Città alla Velostazione, in bici ci si impiega massimo mezz'ora (anche considerando le non proprio ideali impostazioni semaforiche per le bici) si fa anche più in fretta che in autobus.
Nnon ci sono più scuse: 
abbandonate il gasolio, riponete il portafoglio e preparatevi anche a cedere centimetri di pancetta.
A Bologna centro non si va in auto nè in autobus, ma in bici.
Comodi e sicuri.