18 luglio 2012

Il PD e la Bufala su Hollande

Qualche giorno fa si è sparsa sui social network la notizia secondo cui il neo Presidente Francese avrebbe abolito d'imperio tutte le auto blu transalpine per dedicare i relativi fondi alla creazione di centri di ricerca con assunzione di 2560 giovani scienziati. Il Presidente Hollande, inoltre, avrebbe affermato: "un dirigente che guadagna 650.000 euro all'anno, se non può permettersi il lusso di acquistare una bella vettura con il proprio guadagno meritato, vuol dire che è troppo avaro, o è stupido, o è disonesto. La nazione non ha bisogno di nessuna di queste tre figure".
Ovviamente, la veridicità di questi fatti è inversamente proporzionale alla diffusione ed all'apprezzamento manifestata sul web.
Il desiderio di normalità rappresentato delle, purtroppo, false parole del Presidente Francese è fortissimo in Italia.
Il desiderio di poter ascoltare qualcuno di sensato è tale da generare allucinazioni e miraggi.
Di cui saranno altri ad approfittare, appunto, spacciando miraggi.
Perchè il Partito Democratico si dimostra sempre meno capace di parlare.
Parlare, esprimersi, dimostrare con parole di avere un progetto coerente.
Gli italiani hanno sete, ma noi ci impegnamo per fargli scegliere tra pozzi avvelenati ed arsura.
E la nostra acqua la spargiamo a terra.